Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: la lettura diventa stile di vita(3)

(XINHUA) - PECHINO, 19 SET - Secondo Cai Xinyun, responsabile del marketing di un punto vendita della libreria PageOne a Pechino, i volumi di carta costituiscono ancora il 65% del fatturato del negozio.
    Cai ha collegato il boom delle vendite con la crescente tendenza alla lettura come filosofia di vita nel Paese.
    Le statistiche mostrano che tutte le suddivisioni di livello provinciale in Cina hanno sviluppato i propri programmi di lettura e che più dell'80% delle contee e dei distretti hanno attività di lettura locali.
    LA LETTURA COME STILE DI VITA Le librerie cinesi locali stanno sempre più enfatizzando 'l'esperienza della lettura'.
    "Le librerie ora hanno un vantaggio per quanto riguarda spontaneità e interattività", sostiene Li Suwan, che ne gestisce una accanto alla seconda circonvallazione nel centro di Pechino.
    Il suo negozio ospita attività culturali ogni settimana, compresi spettacoli, proiezioni di film e saloni di lettura.
    "Leggere è la cosa più importante qui, non acquistare un libro. Lo scambio di idee è altrettanto importante", spiega Li.
    Sotto l'assalto del settore dell'e-commerce in piena espansione, le librerie fisiche in Cina si sono diversificate nel settore delle arti, del turismo e della ristorazione. Molte di esse sono diventate complessi culturali di riferimento delle loro città.
    La nuova libreria Bell Tower di Xi'an, nella provincia di Shaanxi della Cina nord-occidentale, conserva lo stile della facciata vecchia di decenni, aiutando i lettori e i visitatori a rivivere la storia della città come antica capitale cinese.
    Nonostante l'impatto del Covid-19, in Cina hanno aperto altre 4.061 librerie nel 2020, secondo uno studio di settore pubblicato a una conferenza sui rivenditori di libri a marzo.
    (XINHUA)

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie