Expo Dubai

La app Ufirst per accesso sicuro a padiglione Italia

Gestione ingressi da remoto su piattaforma

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 22 GIU - Un "accesso intelligente, sicuro e senza alcuna attesa: è quanto attende i visitatori del Padiglione Italia Expo 2020 Dubai, al via il primo di ottobre, grazie alla tecnologia di ufirst" come assicura la società in una nota.
    La piattaforma disponibile via app, nata per facilitare gli accessi ai servizi più congestionati in città, sarà infatti Supporter Sponsor del Padiglione del nostro Paese all'Esposizione Universale.
    Ufirst, che è stata a fianco dei grandi operatori della GDO, della Pubblica Amministrazione e della Sanità nei difficili mesi della pandemia e ha contribuito al prosieguo delle loro attività in favore dei cittadini, gestirà al Padiglione Italia di Expo gli ingressi da remoto in modo intelligente e sicuro. La sua tecnologia permetterà ai visitatori anche di accedere agli eventi negli spazi all'interno e all'esterno della struttura e di usufruire dei servizi compresi quelli di ristorazione.
    I visitatori potranno programmare il loro ingresso direttamente dal loro dispositivo usando l'applicazione del Padiglione Italia che, grazie all'integrazione realizzata dal team di sviluppo dell'azienda, sfrutterà tutte le potenzialità della tecnologia di ufirst. Questo permetterà di evitare le lunghe file e attese che hanno caratterizzato le precedenti Esposizioni Universali e la creazione di assembramenti, nel rispetto delle regole anti-Covid19 che saranno in vigore durante il semestre espositivo. A seguito della prenotazione, l'app invierà una notifica che permetterà a ogni visitatore di recarsi all'ingresso al momento del proprio turno. "Il contributo di ufirst ci permette di presentare il Padiglione Italia come un modello di habitat sicuro ed efficiente anche per grandi eventi internazionali. Costituirà in un riferimento per molte altre occasioni analoghe in futuro, dalle prossime Esposizioni Universali alle Fiere e ai grandi incontri congressuali", ha detto il Commissario per la partecipazione dell'Italia a Expo Dubai Paolo Glisenti. "Inoltre, ufirst rafforza il significato e l'obiettivo del progetto italiano per Expo 2020 Dubai, che sono quelli di mostrare al Mondo le migliori competenze che nel nostro paese contribuiscono oggi alla sostenibilità e alla resilienza dell'innovazione e all'internazionalizzazione del Made in Italy e del sistema di impresa".
    "Siamo davvero orgogliosi di portare la nostra tecnologia, espressione del Made in Italy all'interno del Padiglione Italia, al fianco delle numerose eccellenze presenti - dalle università alle imprese passando dalle bellezze naturali a quelle artistiche e culturali - fiore all'occhiello del nostro Territorio e riconosciute in tutto il mondo" ha sottolineato Paolo Barletta, Amministratore Delegato di ufirst. "Non potevamo che confermare il nostro impegno verso il Paese anche in questa importante occasione che può rappresentare un volano per la ripresa economica a favore di tutti e un'opportunità di visibilità per le grandi realtà presenti, così come per le piccole medie imprese espressione del nostro tessuto imprenditoriale. La "Bellezza unisce le Persone" ed essere uniti oggi è un imperativo necessario per ricostruire insieme il nostro futuro e il futuro di tanti giovani di cui dobbiamo sentire la responsabilità". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Modifica consenso Cookie