Calcio

Tokyo: Egitto, il Liverpool non vuole liberare Salah

Difficile che partecipi ma proverà ancora a convincere Klopp

(ANSA) - ROMA, 23 GIU - Il Liverpool non vuole mettere Mohamed Salah a disposizione dell'Egitto per le Olimpiadi di Tokyo, che durano dal il 22 luglio fino al 7 agosto, una settimana prima dell'inizio della Premier League. Lo ha fatto sapere il presidente della federcalcio egiziana, Ahmed Megahed, secondo cui il ventinovenne attaccante farà nei prossimi giorni un ultimo tentativo per persuadere il suo allenatore, Jurgen Klopp.
    "Salah aveva accettato di guidare la squadra olimpica durante l'ultimo raduno della nazionale - ha spiegato Ahmed Megahed all'emittente egiziana ONTimeSport -. Non voglio dire che sia impossibile che Salah partecipi ai Giochi, ma è difficile". I club non sono obbligati a liberare i giocatori per le Olimpiadi, e il Liverpool evidentemente non considera quella soluzione nel proprio interesse. "Hanno respinto la richiesta perché non vogliono perdere il giocatore all'inizio della stagione, anche perché poi succederà a gennaio per la coppa d'Africa - ha aggiunto ancora il presidente della federcalcio egiziana -.
    Abbiamo parlato ancora con Salah, e ci ha detto che farà un nuovo tentativo con lo staff tecnico della sua squadra per risolvere la faccenda". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie