Valle d'Aosta

Consiglio Valle approva assestamento di bilancio da 72 mln

Passa emendamento su possibilità fusione società impianti a fune

Il Consiglio Valle, riunito in seduta straordinaria, ha approvato, con 21 voti a favore (Uv, Av-Sa, Pcp, VdA Unie) e 14 astenuti (Lega VdA, Pour l'Autonomie), il secondo provvedimento di assestamento al bilancio regionale 2021 e le sue disposizioni collegate.
    Il testo di legge mette a disposizione per il 2021 72 milioni 118 mila euro derivanti dall'avanzo di amministrazione del 2020, di cui 52 milioni destinati a interventi d'investimento, in parte per l'aggiornamento del Programma regionale dei lavori pubblici e l'elenco annuale.
    L'aula ha approvato nove emendamenti, tra i quali la previsione di trasferimenti straordinari ai Comuni per 16 milioni 235 mila euro, di cui 9 milioni 800 mila senza vincolo di destinazione per spese correnti e a compensazione, anche parziale, delle minori entrate tributarie ed extra-tributarie del 2021 (ripartiti tra i Comuni proporzionalmente), e 6 milioni 434 mila euro per spese di investimento suddivisi in egual misura a tutti i 74 Comuni.
    Approvato anche un emendamento concordato tra i gruppi Lega VdA, Pour l'Autonomie e gli assessori Luigi Bertschy (Sviluppo economico) e Luciano Caveri (Partecipate regionali), che autorizza la Giunta, per il 2021, ad affidare un incarico a Finaosta per uno studio sulla possibile fusione tra le società controllate della Regione esercenti gli impianti a fune, che preveda, tenendo conto dei diversi attuali assetti societari, possibili scenari alternativi.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie