Valle d'Aosta

Casa canonica St.Rhémy diventerà un ostello

Secondo stime fatte serviranno circa 300 mila euro per recupero

 La casa canonica della parrocchia di San Leonardo, a Saint-Rhémy-En-Bosses, diventerà un ostello da 30 posti letto per i pellegrini della via Francigena.
    L'amministrazione comunale ha definito l'avvio dei lavori per settembre, che dovrebbero concludersi per l'autunno 2022.
    Il progetto, finanziato con 100 mila euro dal Gal Valle d'Aosta, punta alla trasformazione della casa parrocchiale in un posto tappa escursionistico, un dortoir, che possa accogliere tanto i pellegrini che percorrono la Vva Francigena, quanto i camminatori in arrivo dall'Alta Via e dagli altri trekking della zona.
    L'antico immobile, caratterizzato dagli affreschi del 1823 presenti sulla facciata, avrà spazi a disposizione della comunità per l'organizzazione di riunioni, eventi e manifestazioni, restituendo così alla popolazione locale la possibilità di fruire di un edificio simbolo della vita sociale e culturale del paese.
    "L'idea era nata in seno alla passata amministrazione e, dopo che la parrocchia aveva presentato al Gal la domanda, è arrivato il semaforo verde all'ingresso in graduatoria", Spiega il primo cittadino di Saint-Rhémy- En-Bosses, Alberto Ciabattoni.
    Ai 100 mila euro in arrivo dal Gal si aggiungeranno fondi comunali per coprire la differenza. Secondo le stime fatte dal Comune, serviranno in totale circa 300 mila euro.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie